Karakol

13 agosto 2019 

Karakol è un ottimo punto di partenza per escursioni in Kirghizistan e la città stessa offre varie attrazioni alle quali dedicare una mezza giornata, come il grande parco, la chiesa ortodossa russa e la particolare moschea.

KARAKOL: COSA VEDERE

Karakol è una città di 65.000 abitanti che si trova nel Kirghizistan nord-orientale ed è una delle principali attrazioni turistiche del Paese, in quanto è un'ottima base per le escursioni al lago Issyk-Kul o presso le vicine montagne dove la steppa si fonde con un bel paesaggio alpino.

Karakol si raggiunge da Bishkek o Almaty (Kazakistan) con un viaggio di 6 ore in auto, lungo strade generalmente in buono stato e sono disponibili numerose guesthouse, alberghi ed "alberghetti" dove soggiornare. La città è caratterizzata da ampi spazi con grandi piazze e ricorda molto i maggiori centri abitati della Siberia meridionale, anche come architettura degli edifici. Per visitare le varie attrazioni che la città offre, è sufficiente mezza giornata.

Principali attrazioni turistiche a Karakol:

Ma adesso vediamo un po' di foto di Karakol scattate durante il nostro tour.

Benvenuti a Karakol
Il cartello di benvenuti a Karakol, nei pressi di un grande parco in centro.
Parco a Karakol Karakol
Karakol
A Karakol c'è molto verde ed ampi parchi con grandi spazi, tra alberi, aiuole fiorite e statue di personaggi importanti.
Statua di Lenin
Una statua di Lenin dall'insolito colore dorato.
Moschea Dungan Dungan (moschea a Karakol)
Visitiamo l'interessante moschea Dungan di Karakol. Verso la fine del XIX secolo, la popolazione di Karakol aumentò con l'afflusso dei Dungan, musulmani cinesi in fuga dalla guerra e dalle persecuzioni. La moschea fu costruita, e quindi completata, nel 1910 proprio per servire la comunità Dungan di Karakol. Progettata da un architetto cinese, l'edificio è costruito interamente senza chiodi e gran parte delle sue immagini, inclusa una ruota di fuoco, riflette il passato buddista preislamico dei Dungan. Invece di un classico minareto, la moschea presenta una pagoda blu di legno che è, appunto, molto più simile all'architettura cinese piuttosto che a quella islamica. Attualmente, oltre ad essere un luogo di culto per molti kirghisi, la moschea Dungan è anche una importante attrazione turistica. Alle donne è richiesto di coprirsi interamente (eccetto il volto) con un abito che può essere noleggiato all'ingresso.
Chiesa santa trinità a Karakol Chiesa ortodossa russa
Cattedrale ortodossa rusa Chiesa ortodossa a Karakol
Chiesa ortodossa in Kirghizistan Cattedrale ortodossa Karakol
Il tour a Karakol continua visitando la chiesa ortodossa russa della Santa Trinità una delle più famose attrazioni turistiche del Kirghizistan. La storia della chiesa risale al luglio 1869, quando Karakol era una città di guarnigione fondata come avamposto ai margini dell'impero zarista russo. La chiesa di Karakol, tuttavia, fu distrutta da un terremoto nel 1889 che causò devastazione nella città e provocò diverse vittime. Si è quindi deciso di ricostruire la struttura nello stesso punto, ma questa volta in legno, sopra le vecchie fondamenta in mattoni. Tra le decorazioni all'interno della chiesa, troviamo una serie di icone, tra cui alcune molto antiche e di importanti artisti.
Interno di una iurta
Iurte
Karakol è un importante e comodo punto di partenza per escursioni tra le montagne circostanti, dove campi di iurta forniscono ulteriori basi logistiche per trekking o spedizioni più lunghe.
La cucina all'aperto di questo campo di iurte, a un,'ora di auto da Karakol.
Cuccia con tetto di Eternit
La cuccia del cagnolino, con il tetto di Eternit.
Torrente
Kirghizistan Boschi in Kirghizistan
Foresta in Kirghizistan
Trekking in Kirghizistan

Dal campo di iurte partono vari sentieri per trekking di diversa lunghezza, alla scoperta dei paesaggi alpini circostanti.

° ° °

° ° °

Indietro - Altri Viaggi

Guida di viaggio Kirghizistan

Contatti | Chi siamo | Informativa privacy


Questo sito e' protetto da copyright, si prega di contattare gli autori prima di riutilizzare il materiale in esso presente. Tutte le fotografie sono degli autori, salvo dove espressamente indicato.