Il festival Birds of Prey in Kirghizistan

10 agosto 2019 

Il festival degli uccelli rapaci viene organizzato tutti gli anni in Kirghizistan ad inizio agosto, nei pressi del lago Issyk-Kul, ed è un'ottima occasione per approfondire la conoscenza del Paese, assistendo a danze, giochi a cavallo e scene di caccia con l'aquila.

IL FESTIVAL DI BIRDS OF PREY (UCCELLI RAPACI)

Il festival degli uccelli rapaci, conosciuto come Birds of Prey festival, si tiene tutti gli anni ad inizio agosto presso il campo tendato di Jaichy, lungo la sponda meridionale del lago Issyk-Kul, non lontano dal villaggio di Kok-Sai ed a circa 4 ore di strada dalla capitale Bishkek.

La manifestazione permette di approfondire la conoscenza della cultura kirghisa e delle tradizioni del popolo autoctono, attraverso danze, giochi ai quali possono partecipare anche i turisti, esibizioni a cavallo e dimostrazione di caccia con l'aquila (da qui il nome del festival). L'evento inizia al mattino intorno alle dieci e si protrae fino a tardo pomeriggio. Durante la pausa per il pranzo, viene offerta la possibilità di provare vari piatti kirghisi.

Se non siete così fortunati da trovarvi in zona nel giorno in cui viene organizzato il festival, è possibile raggiungere la manifestazione partendo al mattino molto presto da Bishkek con pulmini o taxi collettivi organizzati proprio in funzione dell'evento, oppure con taxi privati che, lo ricordiamo, hanno un costo molto modesto.

Vediamo adesso un po' di foto del festival scattate durante l'edizione del 2019...

Festival degli uccelli rapaci
La locandina del Birds of Prey Festival, edizione 2019.
Costume tipico donna kirghisa Danza tradizionale kirghisa
Danze tradizionali Kirghizistan Festival in Kirghizistan
Il festival inizia al mattino con un po' di musica kirghisa e con danze dove le ballerine si esibiscono nei loro costumi tradizionali.
Festa in Kirghizistan
Non mancano le esibizioni dei cantanti che utilizzano strumenti musicali tradizionali kirghisi e che indossano l'abbigliamento tipico, incluso il tradizionale cappello bianco di feltro (colbacco).
Festival Birds of Prey
Questa esibizione è decisamente complessa e consiste nel tirare con l'arco dalle posizioni più estreme, ovviamente assicurandosi di centrare il bersaglio e non gli spettatori (che comunque in via precauzionale vengono fatti momentaneamente spostare...)
Aquila in Asia centrale Aquila Kirghizistan
Artigli aquila

Il cuore del festival degli uccelli rapaci, come suggerisce il nome dell'evento, sono le esibizioni con le aquile da caccia, tradizionali di gran parte dell'Asia centrale e quindi anche del Kirghizistan.

Le aquile opportunamente ammaestrate vengono infatti "lanciate" alla ricerca di prede, prevalentemente conigli, che cattureranno per conto dei loro padroni. Ammaestrare un'aquila a tale scopo non è impresa semplice: si inizia quando l'aquila è molto giovane e la si abitua a condividere tutto con il suo padrone, pasti compresi, fino a sviluppare una vera e propria simbiosi con l'animale.

Durante il festival sarà possibile osservare scene di caccia con l'aquila, come avremo presto modo di vedere.

Gioco in Kirghizistan Giochi kirghisi
Per alcuni giochi vengono coinvolti anche i turisti. In questo gioco vengono composte alcune coppie di volontari e viene consegnato a lui un rotolo di carta igienica con il quale deve comporre un abito direttamente sul corpo di lei in 5 minuti. Vince la coppia con l'abito più bello.
Iurta in costruzione Come costruire una iurta
Yurta Iurta in Asia centrale
Viene poi fatta una rapidissima dimostrazione su come montare una yurta, l'abitazione tradizionale dei nomadi dell'Asia centrale, e questa squadra di 7 persone impiega solamente 10 minuti.
Gioco a cavallo kirghiso Giochi a cavallo in Kirghizistan
Il festival continua con vari giochi a cavallo. In questo gioco tradizionale kirghiso, il fantino deve raccogliere da terra un involucro pieno di monete mentre il cavallo è in corsa.
Giochi a cavallo tradizionali
In questo gioco a cavallo invece il fantino si propone come sposo alla donna che ama, baciandola dal cavallo in corsa.
Lotta sul cavallo Giochi a cavallo in Asia centrale
In quest'altro gioco a cavallo, due lottatori si sfidano: perde chi viene disarcionato dal suo cavallo.
Il festival Birds of Prey continua con una dimostrazione di caccia con l'aquila, per la quale l'Asia centrale è famosa. Un tempo si utilizzavano prede vive, ma data l'eccessiva cruenza della scena che poteva offendere gli spettatori più sensibili, si è deciso di impiegare un animale imbalsamato e trascinato da un cavallo per simularne il movimento.
Caccia con aquila Aquila in volo
Caccia con le aquile Caccia in aquile in Asia
L'aquila viene liberata in cielo dal suo padrone e dopo aver volteggiato un po', individua rapidamente la preda, sulla quale si tuffa a grande velocità.
Cacciatore kirghiso
L'aquila non divora e non porta via la preda, ma aspetta che arrivi il padrone per condividerla con lui, esattamente come è stata ammaestrata a fare fin da quando era molto giovane.
Gioco di squadra a cavallo
Gioco con carcassa di capra Gioco a cavallo in Kirghizistan
Questo gioco a cavallo kirghiso è un po' cruento, in quanto bisogna fare goal con una carcassa di capra. In tutta sostanza, due squadre composte da vari giocatori si contendono la carcassa della capra azzuffandosi animatamente per prelevarla da terra ed issarla sul cavallo, prima di portarla in tutta fretta presso la "porta" che consiste in tre grossi pneumatici impilati. Vince la squadra che riesce a mettere in buca la capra il maggior numero di volte (intanto svariati spettatori si allontanano un po' indignati).
Festival in Asia centrale Festival del Kirghizistan
Il festival degli uccelli rapaci si conclude con una danza dove visitatori e turisti possono ballare insieme alle ragazze kirghise nei loro costumi tradizionali.

° ° °

° ° °

Indietro - Altri Viaggi

Guida di viaggio Kirghizistan

Contatti | Chi siamo | Informativa privacy


Questo sito e' protetto da copyright, si prega di contattare gli autori prima di riutilizzare il materiale in esso presente. Tutte le fotografie sono degli autori, salvo dove espressamente indicato.