Il Portogallo tra mare e cultura

Agosto 2016

° ° °

Itinerario consigliato in Portogallo | Guida di viaggio Portogallo | Foto Portogallo | Contatti e Copyright | English (will be available soon)

° ° °

IL NOSTRO ITINERARIO IN PORTOGALLO

Itinerario suggerito in Portogallo

° ° °

INFORMAZIONI E GUIDA DI VIAGGIO PORTOGALLO

PERCHE' ANDARE IN PORTOGALLO?

Il Portogallo è un Paese dalle mille sorprese, dove castelli medievali, affascinanti centri storici, musei e belle spiagge creano infinite opportunità al turista curioso che desidera sia una vacanza attiva, sia un po' di relax al mare. L'itinerario presentato in questo reportage, unisce il desiderio di conoscere la storia dei pittoreschi borghi di collina e di montagna nell'interno del Portogallo, a quello di riposare per qualche giorno al mare, approfittando di spiagge dorate immerse in un contesto paesaggistico tra i più spettacolari d'Europa.



QUALE E' IL PERIODO MIGLIORE PER ANDARE IN PORTOGALLO?

Le numerose attrazioni del Portogallo implicano una vacanza piuttosto attiva con molte ore all'aria aperta, di conseguenza, il periodo migliore per visitare il Portogallo corrisponde alla tarda primavera ed all'inizio dell'autunno, quando le temperature sono più gradevoli ed il flusso di turisti è minore. I mesi di luglio ed agosto sono ideali per una vacanza balneare in Algarve o nel resto del Portogallo, ma nelle città le temperature superano spesso i 35 gradi, rendendo meno piacevoli le lunghe camminate tra i centri storici; inoltre in questo periodo dell'anno il Portogallo è preso d'assalto dal turismo di massa e, soprattutto a Lisbona e nelle città più vicine, potrebbe esserci un po' di affollamento. I mesi tra novembre e febbraio sono i più tranquilli, ma le temperature potrebbero essere talvolta troppo fresche o addirittura fredde, con possibili gelate o nevicate alle maggiori altitudini. La piovosità in Portogallo non è mai esagerata ed il Paese è considerato tra quelli con maggior numero di ore di sole in Europa, tuttavia, la stagione più asciutta è l'estate, mentre la più umida è l'inverno, assieme al tardo autunno.

IL PORTOGALLO E' ADATTO PER UNA VACANZA AL MARE?

Dal momento che il Paese si affaccia direttamente sull'oceano Atlantico, senza significative protezioni o barriere naturali, potreste chiedervi se il Portogallo è la meta ideale per una rilassante vacanza al mare, dove trovare acqua non troppo fredda ed onde non esagerate. Anzitutto bisogna subito precisare che la temperatura dell'acqua, ovviamente, è decisamente più bassa rispetto a quella del Mediterraneo, proprio in virtù del fatto che si tratta di un mare completamente "aperto", e che anche le onde possono talvolta precludere la possibilità di fare il bagno. Tuttavia, sebbene queste condizioni siano abbastanza frequenti lungo la costa occidentale del Portogallo, bisogna sapere che nella regione dell'Algarve, esposta a meridione, esiste invece un piccolo paradiso dove in estate l'acqua raggiunge (e talvolta supera) i 23 gradi e dove il mare è decisamente più calmo. Lungo gran parte del Portogallo meridionale, pittoresche baie accolgono spiagge dalla sabbia dorata, incorniciate tra alte falesie di rocce colorate e faraglioni, che ne fanno uno dei paesaggi marini più spettacolari di tutta Europa. L'acqua cristallina dalla colorazione tropicale completa alla perfezione il paesaggio da cartolina dove rilassarsi sulla spiaggia, tra un bagno e l'altro. Naturalmente non mancano spettacolari spiagge anche nel resto del Portogallo e nelle immediate vicinanze di Lisbona, ma la temperatura dell'acqua è generalmente attorno ai 18 gradi, mentre le onde lungo le baie meno protette sono cavalcate dagli appassionati di surf, che trovano le condizioni ideali per praticare questo sport.



COME PUO' ESSERE STRUTTURATO UN ITINERARIO DI VIAGGIO IN PORTOGALLO?

Il Portogallo è una meta che offre un fantastico mix tra storia, cultura, mare e paesaggi, e l'itinerario che proponiamo in questo reportage di viaggio-vacanza.it permette di apprezzare gran parte di questi aspetti, sebbene sia un po' riduttivo concentrare tutte le tappe elencate in sole due settimane. Vediamo comunque più in dettaglio come si sviluppa l'itinerario suggerito:

  • Giorno 1: Arrivo a Lisbona nel pomeriggio, ritiro dell'auto e trasferimento ad Estoril o Cascais
  • Giorno 2: Visita di Cascais al mattino, trasferimento a Sintra sulla strada lungo la costa e visita alla Quinta da Regaleira
  • Giorno 3: Escursione al castello di Sintra, partenza per Obidos con visita al borgo, arrivo a Coimbra e visita alla città
  • Giorno 4: Trasferimento a Guimaraes, visita al centro storico ed escursione a Braga (consigliato pernottamento a Guimaraes)
  • Giorno 5: Ancora un paio di ore a Guimaraes, poi in tarda mattinata trasferimento a Viseu e tour della città
  • Giorno 6: Trasferimento a Monsanto, passeggiate nello straordinario borgo ed escursione al castello in cima al monte
  • Giorno 7: Partenza per Portalegre con tappa a Castelo Branco (visita al giardino episcopale) ed a Castelo de Vide
  • Giorno 8: Partenza per Lisbona con sosta ad Evora
  • Giorno 9: Tour di Lisbona
  • Giorno 10: Trasferimento a Portimao in Algarve, relax al mare
  • Giorno 11: Passeggiata di 8 chilometri tra Portimao e Alvor ammirando stupende falesie e spiagge deserte, relax al mare
  • Giorno 12: Escursione a Benagil con tour in barca di un'ora alle grotte. Relax sulle spiagge di Carvoeiro e Marinha
  • Giorno 13: Relax completo al mare o visita ad altre spiagge: ce ne sono per oltre 200 chilometri!
  • Giorno 14: Trasferimento a Faro, consegna dell'auto e partenza. Ciao Portogallo!

Questo itinerario è adatto solo a viaggiatori particolarmente attivi e può essere svolto solo noleggiando l'auto (utilizzando i mezzi pubblici, ci vorrebbe più tempo). La sosta presso alcune tappe è piuttosto ridotta e non è sufficiente se desiderate visitare tutti i musei o riposare per qualche ora in più: se avete a disposizione un numero maggiore di giorni, potreste prendere in considerazione di aggiungere un pernottamento a Sintra, uno a Coimbra, uno a Castelo de Vide, uno ad Evora, uno o due a Lisbona, in base ai vostri interessi. Se invece avete più giorni e di riposare proprio non ne volete sapere, potreste aggiungere altre località interessanti non presenti in questo itinerario, come Setubal, Fatima ed il suo Santuario, Porto e molto altro ancora.

COME SPOSTARSI IN PORTOGALLO?

Per avere la massima flessibilità e libertà di movimento, in particolare su itinerari molto articolati (come quello proposto), consigliamo di noleggiare l'auto. La qualità della guida in Portogallo è superiore a quella italiana grazie alla maggior correttezza degli automobilisti, al minor numero di mezzi pesanti ed alla buona rete autostradale che arriva quasi ovunque. Il suggerimento più importante che ci sentiamo di dare, è quello di evitare di guidare dentro i centri storici, in quanto i parcheggi sono molto limitati e le strade sono strette, talvolta con forti pendenze (conviene parcheggiare fuori dalle mura dei borghi e quindi proseguire a piedi). A Lisbona invece esiste una efficiente rete di metropolitana, tram ed autobus, che rendono l'auto inutile e scomoda. Quando noleggiate l'auto, assicuratevi che la società di autonoleggio si occupi di pagare per vostro conto i pedaggi autostradali (caricandoli sulla carta di credito lasciata a garanzia), in quanto i caselli non sono mai dotati di sistemi di pagamento in contanti o con carta di credito: tutte le targhe vengono fotografate e l'automobilista è tenuto a pagare il pedaggio entro alcuni giorni, scaricando la bolletta da un sito web. In caso di mancato pagamento, la società di autonoleggio (quando non gestisce il pagamento) è tenuta a trasmettere i vostri dati alle autorità. Si consiglia inoltre di portarsi un navigatore proprio, che funzioni senza connessione ad internet (a meno che non abbiate un piano tariffario con il vostro operatore telefonico, che copre il traffico internet all'estero).

ALTRE INFORMAZIONI E CONSIGLI SUL PORTOGALLO

  • Come arrivare in Portogallo? Gli aeroporti principali del Portogallo sono Lisbona, Porto e Faro: la maggior parte dei voli diretti dall'Italia sono su Lisbona e sono offerti anche da diverse compagnie aeree low cost. Su Porto e Faro l'offerta dei voli dall'Italia è più modesta, soprattutto in bassa stagione. A seconda di come è strutturato l'itinerario, potrebbe essere consigliabile arrivare su una città e ripartire da un'altra. Se non volete noleggiare l'auto, sono disponibili trasferimenti a Lisbona e trasferimenti a Faro in auto con autista (o anche in pulmino o bus e siete gruppi particolarmente numerosi): l'autista vi accoglierà in aeroporto e vi aspetterà anche in caso di ritardo, prima di accompagnarvi all'indirizzo di destinazione, ovunque in Portogallo, a tariffe particolarmente competitive.
  • Quali documenti occorrono per l'ingresso nel paese? Per entrare in Portogallo è sufficiente una carta di identità che non abbia timbri di rinnovo (il Portogallo fa parte dell'UE e rientra in area Schengen).
  • Come sono le prese di corrente? Le prese di corrente in Portogallo sono come quelle italiane e non occorrono adattatori
  • E' disponibile il Wifi in Portogallo? Tutte le strutture dove abbiamo soggiornato in Portogallo hanno offerto il wifi gratuitamente e la velocità di connessione è stata sempre ottima
  • Dove dormire in Portogallo? Per i pernottamenti in Portogallo raccomandiamo di provare almeno per qualche notte, una pousada. Le pousadas sono antichi edifici storici restaurati e convertiti in hotel, che offrono un ambiente accogliente, di carattere e diverso da quello che si avrebbe in un normale hotel (ormai con il consolidamento delle grandi catene alberghiere, gli hotel sono praticamente identici in tutti i Paesi del mondo)
  • Come si mangia in Portogallo? La cucina in Portogallo è molto varia e le materie prime, sia quelle di mare, sia quelle di terra, risultano particolarmente fresche e di buona qualità. Ottimo il pane, così come la frutta e la verdura. I piatti tipici sono il baccalà, oltre a varie pietanze con uova e diversi tipi di carne, mentre il tutto può essere accompagnato da ottimi vini locali o dalla sangria, una bevanda a base di vino, spezie e frutta.
  • Il Portogallo è un paese sicuro? La microcriminalità in Portogallo rientra nella media dei Paesi dell'Europa meridionale, si raccomanda pertanto di non lasciare oggetti di valore in auto e di esercitare le norme del comune buon senso. Gli episodi più frequenti sono i furti con destrezza, mentre le aggressioni a danno dei turisti sono più rare (si consiglia di partire sempre con le fotocopie di documenti di identità e dei biglietti, da conservare separatamente dagli originali).


° ° °

FOTO E DIARIO DI VIAGGIO IN PORTOGALLO

Cascais - Portogallo Escursione a Cascais: il centro storico e le spiagge <<-- VAI
Nelle immediate vicinanze di Lisbona, Cascais offre un centro storico ben conservato ed è meta ideale per un tour in giornata dalla capitale del Portogallo o come tappa per un viaggio che copre aree più ampie del Paese.
Sintra - Portogallo Tour in giornata a Sintra: il castello e la Quinta de Regaleira <<-- VAI
Sintra è una città con diverse attrazioni inserite tra i patrimoni mondiali UNESCO e, sebbene in alta stagione sia presa d'assalto dal turismo di massa, non bisognerebbe perdersi il Palacio da Pena (un bel castello in cima ad un monte) e la Quinta da Regaleira.
L'interno del Portogallo Il borgo medievale di Obidos e la città universitaria di Coimbra <<-- VAI
L'incredibile borgo di Obidos è un piccolo agglomerato di antiche case dipinte a calce, racchiuse tra imponenti mura merlettate risalenti al XI secolo. Invece a Coimbra si trovano prestigiose facoltà ospitate in un vasto quartiere universitario.
Case medievali a Guimaraes Il centro storico di Guimaraes e l'escursione a Braga <<-- VAI
La cittadina di Guimaraes possiede uno dei centri storici più belli tra tutti quelli dei borghi in Portogallo, con antiche case medievali deformate dal tempo. Nelle immediate vicinanze, Braga offre spunti per interessanti escursioni in giornata.
Viseu - Portogallo Escursione a Viseu: l'antica cattedrale, le mura ed il centro storico <<-- VAI
Nel cuore del Portogallo, Viseu è una interessante cittadina che offre numerosi musei ed una cattedrale con una storia affascinante, mentre antiche mura racchiudono un pittoresco centro storico.
Monsanto - Portogallo Monsanto: il borgo più singolare e suggestivo del Portogallo <<-- VAI
Monsanto è uno dei villaggi più inusuali del Portogallo, e forse dell'intera Europa, dove bizzarre costruzioni megalitiche diventano un tutt'uno con il paesaggio circostante, dominato da enormi massi di granito.
Castelo de Vide - Portogallo In viaggio tra Castelo Branco, Castelo de Vide e Portalegre <<-- VAI
Lungo la strada che collega alla costa i villaggi di montagna portoghesi, sorgono varie cittadine ricche di storia e di fascino, come Castelo Branco, Portalegre, e l'interessantissimo Castelo de Vide dove non dovrebbe mancare una tappa più approfondita.
Evora - Portogallo Evora: le chiese e l'affascinante centro storico <<-- VAI
Evora è una delle città più ricche di storia e di monumenti dell'intero Portogallo, dove non mancano rovine risalenti addirittura all'epoca romana. Numerosi sono i musei, così come le chiese, dove trascorrere una intera giornata.
Lisbona - Portogallo Cosa vedere a Lisbona in un giorno <<-- VAI
Lisbona, la capitale del Portogallo e punto di inizio o fine di molti tour, merita certamente una visita di almeno un paio di giorni, ma se il vostro tempo a disposizione è più limitato, abbiamo scelto per voi le attrazioni che non bisognerebbe perdere.
Mare in Portogallo La costa dell'Algarve: il mare in Portogallo <<-- VAI
Se dopo aver trascorso giorni tra antichi borghi, musei e chiese, volete finalmente rilassarvi al mare, la costa meridionale del Portogallo offre spiagge dorate ed acqua cristallina non troppo fredda, in uno straordinario paesaggio di grotte e falesie.

° ° °