L'atollo di Tarawa nord tra paesaggi e cultura

12-16 luglio 2015 

L'atollo di Tarawa nord, lontano dal caos delle città affollate del sud, offre stupendi paesaggi tropicali dominati da immense spiagge, lagune blu turchese, vegetazione lussureggiante e piccoli villaggi tradizionali dove il tempo sembra essersi fermato e dove è possibile capire qualcosa di più sulla cultura di Kiribati, nonché sulle sfide che i gilbertesi affrontano ogni giorno per vivere, con pochissimi mezzi a disposizione.

Tabon Te Kee Kee
Alloggio a Kiribati Dove alloggiare a Tarawa nord? Se state cercando un buon luogo dove soggiornare a Tarawa, che offra una bella spiaggia e che sia anche una buona base per le varie escursioni possibili sull'atollo, Il Tabon Te Kee Kee può essere una buona scelta. Questa struttura mette a disposizione alcuni "buia", sostanzialmente delle capanne costruite in stile Gilbertese, con il minimo impatto sulla natura e ben inserite nel contesto paesaggistico. Due buia sono costruite sull'acqua, mentre altre sono disponibili nell'ampio giardino dietro la spiaggia.
Giovane mangrovia
Le isole più meridionali di Tarawa nord, hanno immense distese di sabbia che si rivelano solo durante la bassa marea. Vicino la riva, le mangrovie tentano timidamente di attecchire.
Spiaggia a Tarawa Spiaggia a Kiribati
Tarawa Kiribati
Bassa marea Spiagge di Kiribati
La spiaggia infinita di Tarawa nord, vicino al villaggio di Abatao e lo spettrale paesaggio creato durante la bassa marea. Camminando alcune centinaia di metri verso la laguna, il livello dell'acqua sale dolcemente: basta solo tenere d'occhio l'orologio per rientrare prima dell'arrivo della marea che è mediamente di 1 metro e 80 centimetri.
Durante la bassa marea, i locali si recano sulla spiaggia per raccogliere frutti di mare o pesci rimasti intrappolati nelle buche.
Tana del granchio Granchio
Entro la zona asciutta di marea ci sono tantissimi granchi che si rifugiano sotto la sabbia (foto a sinistra), mentre altri preferiscono starsene sotto un sottile strato di acqua (foto a destra).
Mangrovie Mangrovie sulla spiaggia



Foto Kiribati. La spiaggia è delimitata da una fitta vegetazione composta prevalentemente da mangrovie, importantissima pianta che previene l'erosione e che si è adattata a vivere in ambienti molto salini.
Tantissimi granchi
Granchio chela viola


Cosa saranno tutti quei punti rossi che si vedono sulla spiaggia? Sono migliaia e migliaia di granchi da una grande chela di colore viola. Sono piuttosto timidi e camminando sulla sabbia, si vede a poca distanza una specie di "onda" formata dai granchi che si rifugiano sotto la sabbia, facendo sembrare la spiaggia "animata".
Il villaggio di Abatao, a Tarawa nord, è separato dal resto dell'atollo da un canale che divide due isole. Durante la bassa marea è possibile raggiungere il villaggio a piedi, con l'acqua che arriva massimo alle ginocchia.
Abatao (Kiribati) Isole Gilbert
Durante l'alta marea invece il paesaggio si trasforma: il canale viene completamente allagato e viene istituito un servizio di canoa per spostarsi da una sponda all'altra.



Alcune foto che mostrano la differenza tra alta marea (foto in alto a sinistra), marea media (foto in alto a destra) e bassa marea (foto in basso a sinistra).
Spiaggia isole Gilbert
La trasformazione della laguna con varie fasi di marea. Con l'alta marea è il momento migliore per fare il bagno e nuotare, mentre in bassa marea si possono fare lunghissime passeggiate sulla spiaggia infinita.
Barriera corallina
Oloturia
Anemone Corallo
Il lato oceanico dell'atollo, vede una vasta area di marea senza sabbia, dove si trovano numerose creature come anemoni, oloturie, coralli e stelle marine, che vivono sotto un sottile strato di acqua. La barriera corallina a poca distanza sarebbe un luogo molto invitante dove fare snorkeling o immergersi, ma purtroppo non esistono pontili di accesso o barche adatte a questo tipo di escursioni, con le correnti e le onde che a volte sono piuttosto potenti.
Passerella diroccata
Sull'isola non esistono strade, ma stretti sentieri che talvolta terminano in passerelle diroccate che permettono di raggiungere l'isola successiva anche durante l'alta marea.
Offerta a Kiribati
Quando si visita un villaggio remoto a Kiribati, è usanza portare qualcosa in dono (generalmente sigarette --- Kiribati è uno dei paesi al mondo a maggior tasso di tabagismo) da riporre sotto il guscio di una grossa tridacna presso una specie di santuario. Viene poi detta una sorta di preghiera, perché l'ospite viaggiatore venga benedetto e protetto.
Allevamento tridacne
Allevamento tridacna Tridacne allevate
Una attività industriale a Kiribati piuttosto singolare, è la produzione di tridacne, esportate nel mondo per soddisfare la richiesta degli appassionati di acquari. Questa azienda possiede una decina di grandi vasche che ricevono l'acqua direttamente dall'oceano attraverso una serie di pompe, dove al loro interno sono allevate migliaia di tridacne disponibili in tantissimi colori e diverse grandezze.
Casa tipica di Kiribati
Come costruire una casa a Kiribati? Le case dei Gilbertesi sono strutture semplici, costruite interamente con materiali reperiti localmente. A Kiribati non fa mai freddo e quindi non servono edifici chiusi e ben isolati, ma molte capanne consistono addirittura in un semplice pavimento rialzato, protetto da un tetto, senza pareti.
Pandanus Foglie di pandanus
Radici di pandanus Frutto di pandanus
Uno dei materiali da costruzione più importanti a Kiribati è l'albero pandanus, una specie che cresce abbondante sulle isole e che può raggiungere i 20 metri di altezza. Del pandanus si utilizzano i robusti tronchi per la struttura portante della casa e le foglie intrecciate per fabbricare tetti completamente impermeabili, stuoie ed altro. Come nota aggiuntiva, le radici avventizie (foto in basso a sinistra) vengono impiegate come medicamento, mentre i frutti (foto in basso a destra) sono commestibili. Insomma, il pandanus è un albero importantissimo per gli abitanti di Kiribati, del quale si utilizza ogni parte e non si butta via nulla.
Tronchi di pandanus Chiodo di legno
I tronchi di pandanus, utilizzati per la struttura portante della capanna, vengono opportunamente incastrati tra loro ed eventualmente inchiodati utilizzando grossi chiodi anch'essi di legno di pandanus (foto a destra).
Fabbricazione tetto
Tetto Kiribati

La fabbricazione del tetto è lunga e complessa: sostanzialmente, vengono avvolte ed intrecciate foglie secche di pandanus attorno a costole di foglia di palma, aggiungendo più strati di foglie, fino ad ottenere una struttura molto robusta e perfettamente impermeabile anche ai violenti acquazzoni tropicali. Un buon tetto dura 7-10 anni, dopodiché deve essere rinnovato.
Mesocarpo del cocco Fibra del cocco
Corda
La palma da cocco è un'altra pianta importantissima per gli abitanti di Kiribati, e si utilizzano praticamente tutte le parti (eccetto il tronco, che è troppo spugnoso e debole). La fibra contenuta nel mesocarpo della noce di cocco, viene intrecciata per costruire corde robustissime e molto resistenti all'acqua. Gli spaghi, da vari diametri, vengono utilizzati anche per costruire le capanne, in particolare per legare saldamente tra di loro i tronchi di pandanus utilizzati per la struttura portante.
Foglia di palma
Pavimento della capanna


Ecco come vengono invece impiegate le costole delle foglie di palma. Una volta essiccate e legate saldamente tra loro, costituiranno un robusto pavimento per la capanna, che durerà anni. In molti casi, il pavimento viene ricoperto con una stuoia realizzata intrecciando foglie di pandanus.
Trappola per pesci
Per quanto possibile, si utilizzano materiali reperiti localmente per qualunque altro tipo di costruzione o manufatto. In questa foto, una trappola per pesci costruita con rami di un arbusto, saldamente legati tra loro.
Linfa di palma
Le palme sono importantissime anche dal punto di vista alimentare: oltre la copra (la polpa essiccata della noce di cocco, alla base di molti prodotti) viene anche estratta la linfa attraverso un taglio da rinnovare un paio di volte al giorno con un coltello affilatissimo. Il liquido che trasuda, una volta bollito, diventa una specie di sciroppo di acero molto dolce (si utilizza, purtroppo, anche per produrre bevande alcoliche).
Estrazione linfa palma
Donna gilbertese
Una donna gilbertese con il suo cane.
Capanna sulla spiaggia Spiaggia
Laguna blu


I villaggi di Kiribati si trovano quasi sempre in riva alle lagune, ed i più fortunati hanno la propria casa direttamente sulla spiaggia.
Scuola a Kiribati
Un gruppo di capanne che fungono da struttura scolastica, dove ogni capanna è un'aula.

° ° °

° ° °

Indietro - Altri Viaggi

Guida di viaggio Kiribati

Contatti | Chi siamo | Informativa privacy


Questo sito e' protetto da copyright, si prega di contattare gli autori prima di riutilizzare il materiale in esso presente. Tutte le fotografie sono degli autori, salvo dove espressamente indicato.