Tour alle isole Westmann (Vestmannaeyjar)

Giorno 6, 17 Maggio 2002 

Le isole Westmann, al largo della costa meridionale dell'Islanda, sono un arcipelago di piccole isole nate da eruzioni sottomarine, ancora non sfruttate dal turismo di massa e raramente inserite negli itinerari dei tour operator che trattano questo paese.

Notizie sulle isole Westmann: cosa sono e dove si trovano

Bhe, direi che un posto così speciale e così interessante la merita sicuramente. Vestmannaeyjar (Isole Westmann) si trovano a sud dell'Islanda e sono caratterizzate da una storia molto inusuale. Si tratta di un arcipelago formato da 14 - 18 isole (a seconda di quanto deve essere grande un blocco di terra perchè si possa chiamare "isola"), e sono frutto dell'intensa attività vulcanica presente nei fondali dell'Oceano. Esse sono tutte datate tra 10000 e 12000 anni percui, geologicamente parlando, si tratta di "terre" estremamente giovani. L'unico villaggio presente sull'arcipelago è stato costruito direttamente sulla colata lavica prodotta dal cratere Helgafell, conta circa 5000 abitanti, ed è il più importante ed il più grande centro di pesca dell'intera Islanda. Si raccontano molte storie incredibili riguardo queste isole, storie a volte bizzarre, a volte tragiche, ma sicuramente sempre inusuali e degne di un testo di fantascienza.

Il 14 Novembre 1963 un pescatore che si trovava a 20 chilometri di distanza dal porto, notò improvvisamente un forte aumento del moto ondoso, abbinato ad una colonna di fumo che si alzava direttamente dell'Oceano. In un primo momento pareva si trattasse semplicemente di una imbarcazione in fiamme, ma invece subito dopo appare essere quello che è realmente: una eruzione vulcanica sotto il fondo dell'Oceano è appena iniziata. Quattro ore più tardi una inquietante nube di gas, vapore acqueo e cenere si innalza nell'atmosfera per 3500 metri, seguita da una spaventosa esplosione. Due giorni dopo una nuova isola si innalza dall'Oceano.

Ma l'attività vulcanica su questo arcipelago on si è certo fermata con quell'evento. In una tranquilla giornata di fine Gennaio 1973, una giornata come tante altre, improvissamente e senza che nessuno sospettasse nulla, inizia a fuoriusce lava vicino alle case della periferia del villaggio, costringendo la gente a fuggire dapprima di corsa, quindi in barca. L'eruzione fu accompagnata da una enorme quantità di cenere e pomice che interessò l'intera isola e che produsse una nube alta ben 9 chilometri. Dopo l'eruzione, 400 case rimasero sepolte per sempre sotto la lava e la cenere, ed altre 400 furono danneggiate in modo più o meno grave, ma non andò persa neanche una singola vita.

Eruzione Vestmannaeyjar, Islanda
Cono vulcanico in Islanda Dopo un piacevole volo di 25 minuti da Reykjavik, atterro a Vestmannaeyjar dove farò un giro in autobus dell'intera isola. Raffigurati qui, i crateri Helgafell e Eldfell, assieme ad una rappresentazione grafica del tanto disastroso quanto "curioso" evento avvenuto nel 1973.
Oggi la temperatura è di +6°C ma il vento tocca i 22 metri al secondo, con raffiche di 30.
Eruzione a Vestmannaeyjar nel 1973 Eruzione a Vestmannaeyjar nel 1973
Eruzione a Vestmannaeyjar nel 1973 Una cisterna di acqua ed una abitazione parzialmente sepolte dalla lava.In alto a destra: la colata lavica a pochi metri dagli edifici.A seguito dell'eruzione, l'isola diventò 2,1 chilometri quadrati più grande. La lava creò inoltre una provvidenziale barriera davanti al porto, che ora ostacola le onde mettendo in sicurezza le barche e le navi attraccate: una piccola ma benvenuta nota positiva dopo tanti danni e tanti disastri.
Heimaey, Islanda Cratere Helgafell, Islanda
Heimaey, Islanda Heimaey, Islanda
Immagini in alto: sto camminando sopra la lava fuoriuscita nel '73. Sotto i miei piedi si trovano sepolte numerose abitazioni, strade ed uffici. Nell'immagine in basso a sinistra è chiaramente visibile l'antica colata che ha "mangiato" parte del villaggio e che si trova a ridosso delle abitazioni attuali. In basso a destra: dopo aver scalato il cratere Helgafell alto 226 metri (una faticata superiore al previsto: ha una parete quasi verticale ed il vento continuava a soffiare ad una media di 20 metri al secondo) sono riuscito a fotografare il centro del villaggio dove sono visibili le moderne abitazioni, il cimitero ed il porto.
Vestmannaeyjar, Islanda
Il villaggio visto dalla vetta del cratere Helgafell a 226 metri di altezza. E' stata una bella faticata (soprattutto per il vento impietuoso), ma la vista ricompensa abbondantemente !
Isole Westmann, Islanda Isole Westmann, Islanda
Isole Westmann, Islanda Eruzione isole Westmann, Islanda
Altre viste della zona vulcanica.
Isole Westmann, Islanda
Una visione sulla baia, dove e' presente anche il porto. L'eruzione ha avuto il positivo effetto di costruire una barriera di lava che protegge il porto dalle onde.
Vestmannaeyjar, Islanda Vestmannaeyjar, Islanda
Vestmannaeyjar, Islanda Vestmannaeyjar, Islanda
Vestmannaeyjar, Islanda

Altre isole, tutte di origine vulcanica. L'isola principale e' circondata da numerosissime isolette piu' piccole, che a volte nascono all'improvviso a seguito di una eruzione sottomarina.
Vestmannaeyjar (isole Westmann), Islanda
Scorcio tipico della scogliera attorno all'isola.
Partecipo ad un breve tour in nave attorno alle acque del porto dell'isola principale. La nave si reca vicino ad una grotta dove i gabbiani ed i pulcinella di mare nidificano sulla parete della montagna.
Raccolta uova di pulcinella di mare Raccolta uova di pulcinella di mare
Un "uomo delle corde" sta cercando uova di Puffin (per uso commestibile) sulla ripida scogliera.
Air Iceland Dornier 228
Nel tardo pomeriggio mi reco a piedi verso l'aeroporto, per prendere l'ultimo volo per Reykjavik.

° ° °

° ° °

Indietro - Altri Viaggi

Indietro - Reportage completo e informazioni Islanda

Contatti | Chi siamo | Informativa privacy


Questo sito e' protetto da copyright, si prega di contattare gli autori prima di riutilizzare il materiale in esso presente. Tutte le fotografie sono degli autori, salvo dove espressamente indicato.