L'Islanda, un viaggio tra ghiaccio e fuoco

11-19 Maggio 2002

° ° °

Mappa dell'Islanda | Informazioni dell'Islanda | Foto Islanda | Contatti e Copyright | In english please

° ° °

MAPPA E ITINERARIO DI VIAGGIO IN ISLANDA

Itinerario consigliato in Islanda

° ° °

ISLANDA: CONSIGLI E GUIDA DI VIAGGIO

Questo reportage di viaggio in Islanda illustra un tour attraverso le aree più interessanti del Paese, incluse alcune località normalmente non toccate dagli itinerari commerciali, come la regione dei fiordi (Isafjordur) e le isole Westmann. Dal momento che la Air Iceland collega l'aeroporto cittadino di Reykjavik, comodamente raggiungibile a piedi dal centro della citta', con tutti i centri piu' importanti dell'Islanda, invece di noleggiare l'automobile come consuetudine per chi visita questo Paese in autonomia, ho scelto un bed and breakfast in posizione conveniente rispetto l'aeroporto di Reykjavik ed ho utilizzato l'aereo quasi tutti i giorni per recarmi nelle varie zone di interesse, rientrando a Reykjavik la sera stessa. Raggiunta la meta del giorno (per esempio Akureyri o Hopn), prendevo l'autobus o mi aggregavo a tour guidati per visitare la zona circostante. Questa soluzione e' conveniente per viaggiatori single che non possono dividere le spese di noleggio auto.

COSA FARE E COSA VEDERE IN ISLANDA?

L'Islanda è un'isola del nord-Atlantico di recentissima formazione, nata dalla turbolenta azione dai vulcani sottomarini lungo la dorsale oceanica che separa la placca europea da quella nord-americana. Con una superficie di poco maggiore rispetto all'Italia settentrionale ed una popolazione di soli 322.000 abitanti (al 2013), l'Islanda si presenta come una terra sostanzialmente disabitata, ricoperta per il 10% dai ghiacciai e dal clima sub-artico per la sua posizione che, lungo le coste più settentrionali, sfiora il Circolo Polare Artico. Formata quasi interamente da rocce vulcaniche di vario tipo, punteggiata di vulcani, geyser, solfatare e sorgenti geotermali, l'Islanda rappresenta la meta ideale per i viaggiatori appassionati di paesaggi estremi che amano le vacanze all'aria aperta, a stretto contatto con la natura. A seconda della stagione, si possono ammirare bellissimi ed insoliti panorami, osservare l'aurora boreale, fare escursioni per avvistare balene ed altri cetacei, partecipare a trekking di diversa durata o difficoltà, o semplicemente girare a zonzo in auto tra le varie attrazioni.



QUALI SONO LE MAGGIORI ATTRAZIONI TURISTICHE IN ISLANDA?

L'Islanda è un vero e proprio gioiello con tantissime località che meritano una visita approfondita. Riassumiamo a seguire l'elenco delle più importanti attrazioni turistiche dell'Islanda, che non dovrebbero mancare dal vostro itinerario:

  • Anello d'Oro (Golden Circle Tour): nelle immediate vicinanze di Reykjavik, ci sono una serie di stupende attrazioni che possono essere visitate in un solo giorno, usufruendo di uno dei tanti bus turistici che percorrono quotidianamente il famoso Anello d'Oro (Golden Circle). Un tour dell'Anello d'Oro, fattibile anche per chi ha pochissimo tempo a disposizione in Islanda, permette di visitare l'area geotermale di Geysir, interessante per la presenza di geyser che eruttano a vari intervalli di tempo producendo colonne d'acqua e vapore alte decine di metri, prima di proseguire per il parco nazionale di Thingvellir, sede dell'antico parlamento e luogo dove è possibile mettere contemporaneamente un piede nel continente europeo ed uno in quello americano. Non manca una escursione alle cascate di Gullfoss con il loro splendido doppio salto, mentre alcuni operatori aggiungono anche la visita alle serre alimentate da energia geotermica, il cratere di Kerid con il suo lago colorato e le cascate di Oxararfoss.

  • Il ghiacciaio Vatnajokull e la laguna con gli iceberg: considerato per volume la quarta massa di ghiaccio al mondo (dopo Antartide, Groenlandia e Nordaustlandet/Svalbard), il Vatnajokull offre un paesaggio spettacolare dominato da grandi ghiacciai che scendono dalla cappa centrale di ghiaccio verso le valli sottostanti, spaccandosi in grandi iceberg nella laguna di Jokulsarlon, resa famosa dalle scene di uno dei film della saga di 007. Il Vatnajokull è raggiungibile da Reykjavik con un volo di un'ora su Hornafjordur/Hopn oppure in cinque ore di auto lungo la strada che attraversa la costa meridionale dell'Islanda.

  • Le montagne colorate di Landmannalaugar: sono una delle aree paesaggisticamente più spettacolari di tutta l'Islanda, per la presenza di montagne di riolite (roccia vulcanica) multicolore che crea fantastici panorami. La zona rappresenta il punto di partenza ideale per escursioni sull'altipiano centrale dell'Islanda e per interessanti trekking che possono durare più giorni. Al centro dei visitatori è disponibile un rifugio e l'area è raggiungibile con bus turistici da Reykjavik (volendo noleggiare l'auto, è meglio utilizzare un fuoristrada in quanto la pista non è sempre in buone condizioni).

  • L'altipiano centrale dell'Islanda: considerato un vero e proprio deserto, l'altipiano centrale dell'Islanda offre paesaggi lunari dominati da distese di sabbia, antiche caldere vulcaniche, torrenti e pinnacoli rocciosi dalle forme bizzarre. Attraversare l'altipiano centrale dell'Islanda in fuoristrada è piuttosto impegnativo, può richiedere alcuni giorni ed è bene rivolgersi ad un operatore professionista che utilizza mezzi idonei e che conosce bene l'area.

  • Il lago Myvatn e le cascate Dettifoss: situato nell'Islanda nord-orientale, non lontano dalla cittadina di Akureyri, il lago Myvatn offre interessanti paesaggi vulcanici dominati da decine di coni vulcanici (alcuni molto piccoli, altri immensi) e da curiose formazioni laviche. Le vicine fumarole permettono di apprezzare l'intensa attività geotermica sottostante, mentre le cascate Dettifoss stupiscono con la loro portata d'acqua, la maggiore tra tutte le cascate in Europa. Lungo la strada per Akureyri, vale certamente la pena fermarsi per ammirare anche le splendide cascate Godafoss o per visitare i piccoli centri abitati con le tradizionali case aventi il tetto composto di erba.

  • Il vulcano Hekla: considerato tra i vulcani più attivi d'Islanda, il vulcano Hekla può essere raggiunto in giornata da Reykjavik in fuoristrada fino al deserto di lava presente ai limiti delle nevi, oltre il quale occorre proseguire in motoslitta o con il gatto delle nevi. La cima del vulcano, a 1491 metri di altitudine, offre un panorama mozzafiato su tutta l'Islanda meridionale, mentre ci si può scaldare grazie al calore che fuoriesce dalla pomice, la quale ricopre tutta la sommità del vulcano.

  • I fiordi a nord-ovest: probabilmente l'Islanda non è molto conosciuta per i fiordi, ma in realtà nella regione nord occidentale, quella geologicamente più antica e meno battuta dal turismo di massa, c'è una vasta rete di spettacolari fiordi che ricordano molto quelli norvegesi, dove è possibile fare kayak tra le calme acque, praticare mountain bike o fare trekking in un paesaggio piuttosto diverso dal resto dell'Islanda. La regione si raggiunge in 5 ore di auto da Reykjavik, oppure con un volo di circa 40 minuti per Isafjordur che termina con un atterraggio mozzafiato all'interno di un fiordo.

  • Le isole Westmann (Vestmannaeyjar): situate al largo dell'Islanda meridionale, le isole Westmann si possono raggiungere con un volo di 25 minuti da Reykjavik oppure in alcune ore con auto e traghetto. Poco conosciute dal turismo di massa, le Westmann, un arcipelago di una quindicina di isole, offrono un paesaggio spettacolare dominato da scogliere a picco sull'oceano Atlantico, dove nidificano i pulcinella di mare e dove la "capitale", edificata sulla più grande isola Heimaey, ha da raccontare incredibili storie sulle eruzioni vulcaniche sottomarine che hanno forgiato l'arcipelago stesso.

  • L'isola Grimsey ed il Circolo Polare Artico: l'unico punto dove l'Islanda incontra il Circolo Polare Artico è la piccola isola di Grimsey, situata una quarantina di chilometri a largo della costa settentrionale e raggiungibile con un breve volo da Akureyri o con alcune ore di traghetto da Dalvik. Oltre alla possibilità di attraversare a piedi il Circolo Polare Artico, l'isola di Grimsey offre scogliere a picco sul mare dove nidificano i pulcinella di mare (puffin), mentre si può apprezzare la calma vita in uno dei villaggi di pescatori più remoti di tutta l'Islanda.

  • La Laguna Blu (Blue Lagoon): non lontano dall'aeroporto internazionale di Keflavik, a circa 40 chilometri dalla capitale Reykjavik, la laguna blu offre la possibilità di fare un bel bagno all'aperto nelle calde e curative acque delle sorgenti geotermali di Svartsengi. Trovandosi molto vicino all'aeroporto, alcuni turisti approfittano per una breve visita alla Laguna Blu durante l'attesa del proprio volo.



COME ARRIVARE IN ISLANDA?

L'Islanda è ben collegata al resto dell'Europa con numerosi voli giornalieri (anche low cost) verso i maggiori hub come Parigi, Londra e Copenhagen. Durante l'alta stagione estiva vengono aggiunti diversi voli settimanali anche verso gli hub minori, incluso l'aeroporto di Milano Malpensa. La compagnia di bandiera islandese offre voli non solo verso l'Europa, ma anche verso il Nord-America, rendendo possibili scali in Islanda senza supplemento di prezzo per chi scegliesse di raggiungere il Canada o gli Stati Uniti via Reykjavik.

QUALE È IL PERIODO MIGLIORE PER ANDARE IN ISLANDA?

Per la sua interessante geologia fatta di rocce vulcaniche di varie forme e colori, si consiglia di andare in Islanda durante la breve estate, quando la neve si è ormai sciolta anche alle maggiori altitudini. Andare in Islanda tra la fine di giugno e l'inizio di settembre, permette di apprezzare al massimo l'eterogeneo paesaggio, altrimenti nascosto dalla neve. Ci sono tuttavia località che si prestano ad essere visitate anche in pieno inverno, come ad esempio l'anello d'oro e la laguna blu, mentre le giornate molto corte offrono maggiori possibilità per osservare l'aurora boreale senza essere costretti a svegliarsi nel cuore della notte. Recentemente, molti operatori turistici specializzate in viaggi in Islanda, offrono un numero sempre crescente di tour anche in inverno, per gli appassionati di ghiaccio e neve.

ALTRI SUGGERIMENTI E CONSIGLI UTILI PER UN VIAGGIO IN ISLANDA

A seguire sotto troviamo una serie di informazioni utili ed una serie di risposte che riceviamo più frequentemente dalle persone interessate ad organizzare un viaggio in Islanda:

  • Quale è il fuso orario in Islanda? L'Islanda si trova sul fuso orario di Greenwich (Zulu), quindi 2 ore in meno rispetto all'Italia quando da noi è in vigore l'ora legale (altrimenti, solo un'ora).
  • Che moneta di usa in Islanda? La moneta ufficiale in Islanda è la corona islandese (ISK). Le carte di credito sono ampiamente utilizzate ed accettate da gran parte degli esercenti anche per piccoli importi.
  • Che lingua si parla in Islanda? La lingua ufficiale dell'Islanda è l'Islandese, ma l'Inglese è parlato dalla maggior parte della popolazione.
  • Come sono le prese di corrente in Islanda? Le prese di corrente in Islanda sono di tipo C e di tipo F, sostanzialmente compatibili con le spine italiane, purché quest'ultime non abbiano il pin centrale della messa a terra.
  • Funziona il telefono cellulare in Islanda? La rete di telefonia mobile in Islanda è sorprendentemente sviluppata, tuttavia, il funzionamento dei cellulari non è garantito in aree particolarmente remote. Occorre comunque sempre controllare con il proprio operatore se il roaming in Islanda è supportato.


° ° °

DIARIO DI VIAGGIO E FOTO ISLANDA

Geysir in Islanda Tour cascate Gullfoss, Geysir, Parco Nazionale Þingvellir (Thingvellir) <<-- VAI
Un tour in autobus da Reykjavik, comunemente conosciuto come "Golden Circle Tour", che permette di vedere in un giorno l'area delle sorgenti geotermiche, le imponenti cascate Gullfoss e la faglia dove il continente europeo incontra quello americano.
Vulcano Hekla Escursione sul Vulcano Hekla <<-- VAI
Escursione sul vulcano Hekla in Islanda, a bordo di un gatto delle nevi. Il tour dura complessivamente un giorno e parte da Reykjavik.
Ghiacciaio in Islanda Tour Hornafjörður, villaggio di Höfn, ghiacciaio Vatnajökull, laguna Jökulsarlon <<-- VAI
Tour giornaliero da Reykjavik verso l'aera dei ghiacciai del sud-est. Un volo di un'ora con la Air Iceland è seguito da una escursione in super jeep 4x4 sul ghiacciaio Vatnajökull (il ghiacciaio più grande dell'Europa continentale), prima di visitare la laguna Jökulsarlon.
Cascate Godafoss Akureyri, cascate Goðafoss (Godafoss), lago Myvatn, sorgenti geotermali <<-- VAI
Tour in aereo ed autobus da Reykjavik via Akureyri con visita all'aera naturalistica del lago Myvatn ed alle cascate Godafoss nel nord dell'Islanda, dove è presente anche una forte attività geotermica.
Isafjordur, Islanda Isafjörður (Isafjordur) in mountain bike, Flateyri in kayak <<-- VAI
Tour nel nord-ovest dell'Islanda, nella zona dei fiordi. In questa parte di Islanda la geologia cambia radicalmente, ed un tour in kayak o in mountain bike permette di apprezzare le bellezze paesaggistiche.
Isole Westmann, Islanda Escursione a Vestmannaeyjar con tour in nave <<-- VAI
Le isole Westmann si trovano a sud est di Reykjavik e sono raggiungibili con meno di mezz'ora di volo. Queste isole sono interessanti per la storia recente e per una eruzione improvvisa successa nel 1973.
Laguna blu, Islanda Reykjavik tour, penisola di Reykjanes (solfatare, fanghi bollenti) e Laguna Blu <<-- VAI
City tour di Reykjavik, seguito da una escursione alla laguna blu, famosa per le proprietà terapeutiche delle sue calde acque. Visita alle sorgenti geotermali circostanti.

° ° °