Trekking dai gorilla di montagna nella foresta impenetrabile di Bwindi

24-25 Agosto 2010

Poter osservare il rarissimo gorilla di montagna direttamente nel suo habitat naturale, è probabilmente uno dei motivi più importanti che spinge un turista a fare un safari in Uganda. Effettivamente, osservare dal vivo una famiglia di gorilla di montagna, con il suo Silverback e le mamme con i cuccioli, offre grandi emozioni, anche se a volte può risultare un po' faticoso. Fortunatamente ci viene assegnata la famiglia di gorilla Habinyanja, che nel giorno del nostro trekking nella foresta impenetrabile Bwindi, si trovava solo ad un'ora di cammino dall'inizio del sentiero.

Camion di banane
Inizia il viaggio verso sud, dal parco nazionale Queen Elizabeth fino alla foresta impenetrabile di Bwindi, in parte su strada afaltata ed in parte su strada sterrata. Il viaggio richiede come al solito quasi tutto il giorno, non tanto per la distanza, quanto per le pessime condizioni delle strade.

 

Elezioni in Uganda Manifesti elettorali Uganda
Elezioni politiche in Uganda Elezioni in Uganda. Durante il nostro tour, l' Uganda si trovava in piena campagna elettorale e non era raro imbattersi in comizi elettorali e campagne pubblicitarie che raggiungevano, incredibilmente, anche i villaggi più remoti ed isolati dell' Uganda, o addirittura le singole abitazioni dei contadini sperdute in mezzo alle campagne.I manifesti elettorali, spesso attaccati sulle facciate di case fatiscenti, con la faccia sorridente del politico che chiede il voto, contrastavano un po' con l'immagine dei bambini scalzi che, fuori dalle stesse case, trasportavano l'acqua tramite una tanica tenuta in testa.

 

Alloggio foresta Bwindi Alloggio Buhoma gorilla
Alloggio Buhoma Community Camp Foresta Bwindi
Campo tendato fisso gorilla Raggiungiamo la piccola comunità di Buhoma, ai margini della foresta impenetrabile di Bwindi, ospitata dall'omonimo parco nazionale. E' da questo piccolo villaggio che partirà, il giorno seguente, il trekking per incontrare i gorilla di montagna.Nel frattempo, ci viene assegnata questa confortevole tenda, avente una spettacolare vista sui monti ricoperti dalla foresta impenetrabile di Bwindi, una foresta equatoriale che ospita molte forme di vita endemiche, molte delle quali forse ancora sconosciute.

 

Famiglia gorilla Habinyanja
Il gorilla di montagna è un animale in forte pericolo di estinzione, del quale ne sopravvivono solo poche centinaia di individui, prevalentemente concentrate fra i monti a cavallo tra Uganda, Rwanda e Repubblica Democratica del Congo. Gli animali sono minacciati dalle attività umane, soprattutto dall'agricoltura che sottrae spazio alla foresta, ed in passato sono stati oggetto di una caccia indiscriminata.Per poter tutelare al meglio gli animali e tenere lontano il turismo di massa che potrebbe avere effetti disastrosi, il numero di turisti è "chiuso" ad un certo numero massimo giornaliero. Inoltre, occorre acquistare un costoso permesso (attualmente venduto a 500$ a persona) i cui proventi sono utilizzati in parte per promuovere lo sviluppo delle povere comunità locali (20%), mentre una parte va al governo centrale dell' Uganda, nonchè agli enti per la protezione e la tutela dei parchi nazionali.Al momento dell'acquisto del permesso, viene assegnata al turista una famiglia di gorilla al fine di distribuire uniformemente tutti i turisti verso le famiglie disponibili. Questi animali sono infatti organizzati in piccoli gruppi (appunto le famiglie), che si trovano in varie parti della foresta di Bwindi e che si spostano comunque in continuazione.A noi viene assegnata la famiglia Habinyanja (termine che significa "luogo paludoso"... e già ci preoccupiamo!), composta da una ventina di gorilla raffigurati nella foto sopra. Ogni gorilla ha un nome, ed essi sono facilmente riconoscibili grazie ai lineamenti del volto che, proprio come negli esseri umani, cambiano da individuo ad individuo.

 

Campagna ugandese
Distruzione foreste Per raggiungere la famiglia di gorilla Habinyanja è necessario un trasferimento in 4x4 dalla comunità di Buhoma verso l'inizio del sentiero da dove si continua a piedi. La strada è in pessime condizioni e ci vuole un'ora per percorrere 30 chilometri.Intanto scorre dal finestrino un paesaggio dominato da colline coltivate a banane e caffè. I campi sono stati ricavati tagliando la foresta e quindi sottraendo molto spazio ai gorilla ed agli altri animali.Attualmente la foresta è protetta da leggi molto severe ed è previsto l'arresto per chiunque tagli anche un solo albero.

 

Foresta impenetrabile Bwindi
Parcheggiata l'auto, dopo aver scavalcato a piedi una collina dalla ripida pendenza (un trekking non proprio rilassante), giungiamo presso questo piccolo campo di the ai margini della foresta Bwindi. Il ranger ci avvisa che siamo vicinissimi ai gorilla e ci fa l'ultimo briefing su come difendersi dalle fastidiosissime formiche che, salendo dai piedi, te le ritrovi ovunque, e su come comportarsi con rovi ed ortiche. Da questo momento il trekking diventa ancora più impegnativo per il terreno sconnesso, il fango, i possibili scivoloni, le formiche e le piante urticanti.Questa foto è stata scattata esattamente QUA (foto scattata con GPS attivo nella fotocamera, fare click per aprire Google Maps)

 

Gorilla di montagna Gorilla
Fortunatamente, dopo soli pochi minuti di trekking nella vegetazione, incontriamo i primi gorilla di montagna che, come occhi nella foresta, ci guardano forse più incuriositi che spaventati.Per chi decidesse di cimentarsi in un viaggio simile, bisogna sapere che non sempre (anzi, raramente) i gorilla vengono incontrati così presto: spesso accade che bisogna cercarli per molte ore nella foresta impenetrabile, fra la vegetazione che strappa i vestiti, con le formiche che dopo un po' ti ritrovi addosso un po' ovunque, scalando intere colline al caldo umido dell'equatore e nell'aria rarefatta dei 2000 metri di quota. A volte può anche piovere.

 

Gorilla in Uganda
Vediamo il primo gorilla di montagna completamente fuori dalla vegetazione.

 

Gorilla Elisa Gorilla famiglia Habinyanja
Gorilla con cucciolo Gorilla che allatta cucciolo
Incontriamo Elisa, una splendida gorilla femmina che presto ci svela una sorpresa: in braccio ha il suo cucciolo di sole tre settimane, che coccola e allatta amorevolmente.

 

Habinyanja Gorilla Maraya
Immagini di gorilla di montagna. Questa è invece la gorilla Maraya, con vicino due piccoli (foto a sinistra).

 

Gorilla di montagna in Uganda Gorilla sale albero
Un cucciolo di gorilla, forse il figlio di Binyonko o di Rukundo, sale agilmente su un albero.

 

Gorilla Kisho Kisho
Gorilla di montagna Kisho Foto di gorilla. Ci imbattiamo in Kisho, un gorilla facilmente riconoscibile per il suo occhio danneggiato da qualche anno, forse a seguito della caduta da un albero.

 

Gorilla Silverback Silver Back
Incontriamo il Silverback Makara, un maschio adulto definito "Silverback" proprio per il colore argenteo della sua schiena. Il gorilla Silverback passa la maggior parte del suo tempo a terra, a guardia del territorio dove vive la famiglia, ed è considerato il leader dagli altri membri del gruppo, colui che prende tutte le decisioni, che fa da mediatore nelle liti e che pianifica il movimento della famiglia nella foresta.


 

Gorilla montagna Foresta impenetrabile
Gorilla Ruyombo Foto gorilla di montagna. Il gorilla Ruyombo se ne sta invece appollaiato su un albero, a mangiare un po' di foglie.

 

Gorilla sugli alberi

 

Cucciolo di gorilla Cucciolo gorilla
Cucciolo gorilla montagna Incontriamo un altro piccolo gorilla che da spettacolo mettendosi a giocare fra alcuni piccoli rami.

 

Piedi di gorilla
Ma di chi saranno mai questi teneri piedini???

 

Certificato tracking gorilla Certificato gorilla montagna
Il tempo massimo concesso per stare assieme ad i gorilla è di un'ora, che passa con una velocità inaudita. Trascorso questo tempo, al fine di non disturbare i gorilla oltre un certo limite, si fa retro-front e si ritorna al quartier generale del parco nazionale Bwindi, dove ci viene consegnato un certificato ciascuno, attestante il fatto che abbiamo visto i gorilla nel loro habitat naturale.

 

Nectarinia regia Nectarinia (Sunbird)
Nettarinia Uccello tropicale
Ci ritiriamo nella nostra tenda per una bella doccia ed un po' di meritato riposo. Intanto, coloratissimi uccellini ( Nettarinia ) del genere Nectarinia ( Nectarinia regia ) volano tra la vegetazione fuori della tenda, bevendo il nettare dei fiori.

 

° ° °

° ° °

° ° °