Viaggio a Nolsoy, piccola isola delle Faroer

2 Agosto 2009 

Escursione di un giorno a Nolsoy con traghetto da Torshavn. Nolsoy e' un'isola con una piccola comunita' dalla storia interessante ed un bel paesaggio dominato da un monte centrale.

Traghetto Ritan per Nolsoy Traghetto Ritan per Nolsoy
Porto di Nolsoy, Isole Faroe Il piccolo traghetto della compagnia Ritan offre diverse corse giornaliere tra Torshavn e Nolsoy, coprendo la breve distanza in circa venti minuti. Per il momento non e' offerto il servizio trasporto auto, anche se e' in programma di aggiungerlo presto. Nelle foto, il traghetto ormeggiato nel piccolo porto di Nolsoy ed una panoramica sul porto stesso.
Chiesa a Nolsoy
La chiesa ed il piccolo cimitero, ormai non piu' usato, di Nolsoy.
Nolsoy, isole Faroe Nolsoy, isole Faroe
Nolsoy, isole Faroe


Nolsoy conta circa 270 abitanti, in aumento, molti dei quali pendolari che lavorano a Torshavn. Il villaggio viene scelto come luogo di residenza per la sua tranquillita' e la quasi assenza di automobili. Altre persone hanno qua la sola residenza estiva o per passare un weekend.
Rovine vichinghe
Resti di fondamenta di anctiche case vichinghe risalenti un circa un millennio fa.
Nolsoy
Il B&B Kaffistovan dove alloggio per una notte a Nolsoy.
Panoramica sul villaggio di Nolsoy, con un monte ora avvolto nella nebbia e nelle nuvole basse.
Viste sul porto di Nolsoy.
Campo da calcio, isole Faroe
Un piccolo campo da calcio.
Case in legno, isole Faroe
Tronco alla deriva nell'oceno


Costruzioni in legno risalenti ad alcuni secoli fa e restaurate. Il legno veniva ricavato da tronchi alla deriva nell'oceano, dal momento che alle Faroer non ci sono foreste ed il trasporto dagli altri paesi era troppo costoso.
Essiccatoi per il pesce
Edifici di interesse storico, utilizzati un tempo per essiccare il pesce.
Erosione delle coste Erosione delle coste
Erosione delle coste Erosione delle coste
L'isola di Nolsoy sta per spezzarsi in due a causa della fortissima erosione delle coste ad opera delle violente onde dell'oceano Atlantico, che anno dopo anno staccano enormi massi dalla scogliera, minacciando anche la stabilita' di alcuni edifici. Il fenomeno sta avvenendo con preoccupante velocita' e sono allo studio sistemi per attenuare in qualche modo la forte azione erosiva.
Sterna paradisaea
Alcuni esemplari di Sterna paradisaea (Arctic tern in Inglese).
Isole Faroe



Il tempo migliora nel giro di pochi minuti, cosi' decido di risalire questa altura e di dirigermi verso l'estremita' opposta dell'isola, a circa 7km di distanza.
Da sopra l'altura e' ben visibile il punto dove l'oceano Atlantico sta spezzando l'isola in due a causa della erosione delle coste.
Isole Faroe



Panorama su Nolsoy e sulle altre isole dell'arcipelago delle Faroer.



I verdi prati che sovrastano l'altipiano sopra l'isola di Nolsoy.
Raggiungo l'estremita' opposta dell'isola, dove sono presenti anche alcuni fari (non visibili in foto).
Un uccellino che non sono stato in grado di identificare.
Mandibola di balena
Percorro tutto il sentiero al contrario e ritorno nel centro abitato. I chilometri percorsi a piedi oggi sono stati poco meno di 18, come indicato dal GPS che porto sempre con me. Nella foto, ossa di mandibola di balena, che rappresentano la porta di ingresso al villaggio dal porto.

° ° °

° ° °

Indietro - Altri Viaggi

Guida di viaggio e informazioni Isole Faroe

Contatti | Chi siamo | Informativa privacy


Questo sito e' protetto da copyright, si prega di contattare gli autori prima di riutilizzare il materiale in esso presente. Tutte le fotografie sono degli autori, salvo dove espressamente indicato.